Blog

L'importanza strategica della Due Diligence Tecnica Industriale (DDT) a supporto degli investimenti nel settore industriale.

L'importanza strategica della Due Diligence Tecnica Industriale (DDT) a supporto degli investimenti nel settore industriale.

Nel panorama industriale, soprattutto per quanto riguarda gli investimenti nei siti produttivi, spesso le decisioni strategiche si svolgono in territorio incerto riguardo i possibili rischi a cui potrebbero andare incontro.
In questo scenario, emerge una possibilità concreta nella ricerca delle migliori azioni da intraprendere per garantire il risultato più efficace a discapito dei potenziali rischi: la Due Diligence Tecnica Industriale.
Di seguito analizzeremo i concetti più importanti che la legano al panorama industriale.

 

La DDT: definizione e importanza strategica

La Due Diligence Tecnica Industriale (DDT) è un’attività di valutazione tecnica approfondita dello stato di salute di un’immobile o di un’attività oggetto di investimento o acquisizione, che consente all’acquirente di avere una panoramica completa dei rischi e delle opportunità, nonché dei costi nascosti, ai quali quest’ultimo potrebbe andare incontro in fase di acquisizione.
Questa forma di analisi tecnica non si concentra solamente sugli aspetti edilizi, ma considera una valutazione a tutto tondo, prendendo in considerazione tutti gli aspetti che gravitano attorno a un nuovo investimento, quali valutazioni ambientali, urbanistiche, impiantistiche e tecnologiche.
L'importanza strategica di questa misura per l’acquirente risiede nella capacità di prendere decisioni informate e consapevoli prima dell’acquisto, riducendo così il rischio di sorprese sgradevoli legati a vizi nascosti o costi di manutenzione imprevisti, costruendo al contempo una solida base per la negoziazione delle condizioni contrattuali.
È consigliabile, quindi, eseguire la Due Diligence con dovuto anticipo rispetto all’acquisto (di solito si svolge dopo la sottoscrizione di una lettera di intenti), in modo da avere il tempo necessario per prendere in considerazione tutte le variabili del caso.

 

Le fasi principali della Due Diligence

Il processo di DDT si compone di tre fasi principali:

1. Fase preliminare

Durante questa prima fase vengono raccolte tutte le informazioni pregresse relative all'azienda, ai suoi prodotti, alle tecnologie utilizzate e alle procedure operative, e vengono monitorate le performance ottenute in passato.

2. Fase operativa

La seconda fase consiste nell'analisi dei dati raccolti e nell’individuazione dei costi da sostenere relativamente a processi, infrastrutture e impianti tecnologici. Oltre ai costi, vengono analizzate anche le potenziali opportunità di crescita per l’azienda sia in termini di risparmi che di efficientamento delle risorse. Inoltre, vengono presi in considerazione eventuali problemi di natura autorizzativa o gestionale (pregressi o futuri) che potrebbero influire sull'acquisizione dell'azienda e dar seguito ad eventuali contenziosi con enti o privati.

3. Redazione del report finale

L’ ultima fase prevede la stesura del report finale di Due Diligence, effettuato da tecnici specializzati, e la successiva presentazione dello stesso al Committente. Il documento conterrà una descrizione dettagliata dell'azienda target, comprendendo al suo interno i punti di forza e le aree di miglioramento relative all’investimento, nonché una valutazione degli obiettivi di business e delle strategie che dovranno essere messe in atto dalla società acquirente.

 

Ambiti di applicazione della DDT

Gli ambiti in cui la Due Diligence è presente sono molteplici e non coinvolgono solamente temi tecnici, ma anche economici, commerciali, finanziari, legali.
Per quanto riguarda l’area ingegneristico - industriale di cui si occupa E4F, le principali tipologie di DDT fornite ai committenti fanno riferimento ai seguenti ambiti:

 

  • Urbanistica

La Due Diligence Tecnico Urbanistica è un'analisi approfondita dell'aspetto urbanistico di un immobile volta a verificare la conformità dell'immobile alle normative urbanistiche locali e nazionali. Si concentra sui seguenti aspetti: destinazione d'uso dell'immobile, posizione all'interno del territorio, presenza di eventuali vincoli urbanistici, conformità del progetto edilizio e delle opere eseguite alle normative vigenti, titoli autorizzativi; 

  • Impiantistica

La Due Diligence Impiantistica permette di individuare eventuali problematiche o rischi legati agli impianti presenti, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori e la conformità alle normative.
Durante l'analisi, vengono controllati vari aspetti, tra cui la documentazione tecnica, le certificazioni, le procedure di manutenzione, la conformità alle norme di settore e gli adempimenti obbligatori.

  • Ambientale

La Due Diligence Ambientale ha lo scopo di valutare le ricadute ambientali delle attività industriali, per individuare i potenziali rischi connessi ad eventuali passività presenti (es. contaminazione del suolo/delle acque o presenza di rifiuti o fonti di inquinamento) e garantire, nel breve, la tutela dei nuovi responsabili e la sostenibilità gestionale e produttiva nel lungo termine.

  • Salute e Sicurezza

L'obiettivo principale della Due Diligence Salute e Sicurezza è quello di identificare i rischi e gli standard minimi di sicurezza nei luoghi di lavoro. Ciò permette di condurre un'analisi approfondita degli impianti, delle macchine, degli edifici e delle attrezzature, sia per gli aspetti formali (documentali ed autorizzativi), che per quelli operativi (procedure).

 

 

DUE DILIGENCE: L’ESPERIENZA DI E4F

E4F ha supportato diverse realtà del settore industriale e terziario in operazioni di acquisto di aziende, stabilimenti o impianti produttivi.
I tecnici specializzati di E4F, con approccio multidisciplinare, hanno predisposto la DDT relativa agli impianti generali e di processo, alle strutture, alle autorizzazioni urbanistiche, ambientali ed agli aspetti complessivi legati alla sicurezza nei luoghi di lavoro (prevenzione incendi, ATEX, Direttiva Macchine, Direttiva PED, acustica, adempimenti Inail).
E4F ha gestito interamente le varie fasi di analisi, individuando la fattibilità dell’operazione di acquisto e le criticità presenti.

 

COSA PUO’ FARE E4F PER LA TUA AZIENDA

Grazie all’approfondita conoscenza del settore industriale italiano, E4F possiede le competenze specialistiche necessarie per supportare le realtà industriali nelle proprie strategie di sviluppo.
La competenza tecnica di E4F garantisce la capacità di risolvere le eventuali criticità costruttive, autorizzative o gestionali riscontrate, e propone:

  •  efficientamenti ed ottimizzazioni produttive;
  • ammodernamenti tecnologici;
  • interventi di adeguamento in ambito Safety;
  • supporto specialistico, progettuale e manageriale, per l’ampliamento o per la costruzione di nuovi stabilimenti.

 

 

 

 

E4F

Iscriviti alla nostra newsletter

Campo non valido
Campo obbligatorio
Valore non valido

Via Antonio Fossati, 9
33170 Pordenone (PN)

0434 554 001

 ©2023 E4F. All rights reserved.

Designed by Vaultinn.